CHI HA ROVINATO VERAMENTE L’ITALIA ?

Leggendo i “giornaloni” e sentendo le varie TV di Stato (e non) sembra che la manovra varata dal governo gialloblu non lasci scampo all’Italia: sarà la rovina.
Lo dicono molti “scienziati” che ci spiegano quanto sia incapace questa compagine di governo.
Le facce cupe, più del solito, degli esponenti del PD e di Forza Italia, (fors’anche per la batosta presa nelle recenti elezioni che hanno dimostrato la loro irrilevanza anche in Trentino-Alto Adige) vogliono convincerci che questa manovra economica farà saltare tutto.
Ma ragioniamo e ricordiamoci chi ha portato veramente l’Italia sull’orlo del baratro.
Da Monti in poi le manovre economiche dei vari governi sono state un esempio di macelleria sociale, impoverendo ulteriormente chi già era povero, tagliando diritti acquisiti, mettendo sul lastrico migliaia di piccole imprese, un’età pensionabile sulla soglia dei 70 anni, per non parlare dei tagli alla sanità, alla scuola, alla ricerca ecc. ecc.
E, allora, ci domandiamo: dov’erano questi “scienziati” mentre i governi massacravano i cittadini e impoverivano il Paese?
E quindi dopo tutto quello che è successo, dovremmo oggi essere preoccupati dalla manovra economica del governo gialloblu, che vuole mettere, tra l’altro, qualcosa nelle tasche di 5 milioni di persone che sono sotto la soglia di povertà ma contemporaneamente far funzionare i centri per l’impiego e mettere in tutti i campi ordine, sicurezza e certezze nella nostra Italia?
No, non siamo preoccupati.
Il nostro Paese è in ginocchio da anni, prono davanti ai “padroni” europei e, adesso che cerca di rialzare la testa, non possiamo che guardare con speranza ai tentativi di un Governo giovane e forse con poca esperienza (per il momento), ma con tanta voglia di fare bene per la nostra Patria.
Ben venga, dunque, una manovra economica diversa, coraggiosa, ambiziosa, che non parla di “lacrime e sangue”, ma con l’obiettivo di far ripartire il Paese, sia pure in deroga (peraltro parziale) ai vincoli europei.
E, se l’Unione Europea non da il suo “via libera” questo non ci toglie il sonno.
In passato, Bruxelles ha sempre approvato le nostre manovre e le cose, per gli italiani, sono andate sempre peggio, mentre solo i soliti noti continuavano ad arricchirsi.
Quindi adesso andrà certamente meglio di come è andata con Monti, Renzi, Letta e Gentiloni che ci hanno portato a essere il fanalino di coda in Europa con immensi sacrifici sulla pelle del popolo italiano.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...